Cantina sociale

La cantina sociale è stata costituita da pochi viticoltori nell'anno 1962 ed ha iniziato l'attività nello stesso anno acquisendo in affitto una cantina privata nel territorio conselicese; nel 1972 ha acquistato il terreno, su cui tuttora opera, e beneficiando di parziali aiuti pubblici ha costruito la cantina sociale con una capacità di 51.000 hl di vasche in cemento armato. 
Dalla costituzione a tutt'oggi la base sociale è variata ed è costituita sia da soci privati che da cooperative agricole e da altre cantine sociali che conferiscono prodotti vinosi. 
Le uve, perlopiù locali di tipo Trebbiano, Chardonnay, Pignoletto, Sangiovese, Merlot, Fortana e Longanesi, sono per oltre il 50 % in filiera tracciata secondo il disciplinare Caviro della quale la cantina Cesac è socio promotore.


I vini prodotti vengono in parte imbottigliati come IGP e in parte venduti all'ingrosso in damigiane.

Nel  1963 a Conselice  sorge la “Cooperativa Coltivatori Diretti  – Cantina Sociale” dal volere di alcuni viticoltori locali mentre nel 1976 nasce CESAC.
In questa nuova veste le aziende, oltre ad occuparsi della cantina, ampliano i loro servizi offrendo ai soci mezzi tecnici, assistenza agronomica ed una ferramenta all’avanguardia.

In concomitanza con la perdita di ettari di vigneto in zona (causa contributi all’estirpazione) e per  fare fronte  ad un mercato sempre più difficile nel 2008 CESAC con un progetto di fusione incorpora il settore cantina  diventando CESAC SCA “CENTRO ECONOMICO SERVIZI AGRICOLI E CANTINA” e passando così da  49.700 qli di uva conferita dai soci nella vendemmia 2008-2009 ai 69.000 qli raggiunti nell’ultima  vendemmia  2015 -2016; dati sì influenzati dalle produzioni sulla base dell’andamento stagionale ma anche incrementati per l’acquisizione di nuovi soci della zona e limitrofi fiduciosi della solidità e serietà del CESAC sca.

La cantina sociale vinifica le uve locali conferite dai propri soci caratterizzate  per  circa un 90% da vitigni a bacca bianca (Trebbiano  in maggioranza e pochi ettari di vitigni aromatici come Pignoletto e Chardonnay) e circa un 10% da vitigni a bacca rossa (Ciliegiolo, Merlot, Sangiovese, Longanesi e Fortana).

Nel corso degli anni  le lavorazioni in cantina si sono evolute, allo scopo  di stare al passo con ciò che il mercato richiede, con l’acquisto di

  1. una pressa soffice, in affiancamento  alle 2 linee tradizionali di sgrondopressatura delle uve, che lavora le uve in modo più delicato con l’ottenimento di mosti qualitativamente migliori,
  2. un flottatore  discontinuo che pulisce i mosti ottenendone  un buon livello di limpidezza,
  3. un reidratatore automatico di lieviti che  gestisce in modo ottimale le fasi delicate della fermentazione,
  4. un filtro sottovuoto che permette di pulire i fondi dei mosti e dei vini al fine di  valorizzare tutto il prodotto che si ottiene dalle uve,
  5. un terzo impianto frigorifero che permette di vinificare  le uve gestendone  meglio il freddo con l’ottenimento di più prodotto termocondizionato e  maggiormente  valorizzato,
  6. un continuo processo di manutenzione delle vasche in cemento migliorandone o rifacendone il rivestimento interno per consentire uno stoccaggio del vino senza difetti. 

Il  vino che si ottiene dalle lavorazioni delle nostre uve  per circa un 35-40% è  conferito in Caviro (di cui la cantina è il socio promotore) in filiera tracciata seguendone un rigoroso disciplinare e il restante è venduto sfuso in cisterne per il mercato Italia (principalmente Piemonte e Veneto) e la restante piccola percentuale è destinata alle vendite al dettaglio (sia come sfuso che imbottigliato).

Le 4 tipologie dei nostri vini a Indicazione Geografica Protetta IGP (Trebbiano Ravenna  vino frizzante, Trebbiano Ravenna, Sangiovese  Ravenna e Merlot  Ravenna) vengono imbottigliate in conto lavorazione dalla cantina Dalfiume Nobilvini di Castel San Pietro.

Trebbiano Ravenna - IGP vino frizzante

Vino bianco fermo, leggermente fruttato, dal gusto secco e fresco, con retrogusto gradevolmente amarognolo a base di Trebbiano (100%).

Vinificato in bianco con il prodotto ottenuto dalla pressatura soffice delle uve e dallo sgrondo dei mosti risultante dalle linee tradizionali di sgrondatura che viene immediatamente illimpidito tramite flottazione; il chiaro così pulito lo si manda a fermentare con l’inoculo di lieviti selezionati  ad una temperatura controllata di 18°C.

Ultimata la fermentazione, si effettua il travaso grossolano e la successiva pulizia del vino tramite centrifugazione.

Il Punta Frattina Trebbiano Ravenna Indicazione Geografica Protetta si accompagna bene con antipasti di pesce, primi leggeri e formaggi freschi teneri.

Da servire sui 12-14°C circa.

Trebbiano Ravenna - IGP

Rispondente al disciplinare di produzione.

Vino bianco fermo, leggermente fruttato, dal gusto secco e fresco, con retrogusto gradevolmente amarognolo a base di Trebbiano (100%).

Vinificato in bianco con il prodotto ottenuto dalla pressatura soffice delle uve e dallo sgrondo dei mosti risultante dalle linee tradizionali di sgrondatura che viene immediatamente illimpidito tramite flottazione; il chiaro così pulito lo si manda a fermentare con l’ inoculo di lieviti selezionati  ad una temperatura controllata di 18°C.

Ultimata la fermentazione, si effettua il travaso grossolano e la successiva pulizia del vino  tramite centrifugazione.

Il Punta Frattina Trebbiano Ravenna Indicazione Geografica Protetta si accompagna bene con antipasti di pesce, primi leggeri e formaggi freschi teneri.

Da servire sui 12-14°C circa.

Merlot Ravenna - IGP

Rispondente al disciplinare di produzione. 

Vino rosso fermo a base di uve merlot (100%) dal colore rosso rubino con riflessi violacei, profumo fresco leggermente erbaceo e dal gusto secco lievemente amaro ma armonico.

Vinificato in rosso con macerazione delle bucce e fermentazione mediante l’ inoculo di lieviti selezionati.

Dopo 3-4 giorni di fermentazione si effettua con un travaso la separazione delle bucce dal chiaro che prosegue in vasca di fermentazione secondaria; ultimata la fermentazione si esegue il travaso e la successiva pulizia del vino tramite centrifugazione e/o filtrazione.

Il Punta Frattina Merlot Ravenna Indicazione Geografica Protetta si accompagna bene con minestre asciutte al sugo, carni in umido ed alla griglia, salumi e pollame.

Da servire sui 18°C circa.

Sangiovese Ravenna - IGP

Rispondente al disciplinare di produzione. 

Vino rosso fermo a base di uve sangiovese (100%) dal colore rosso intenso con riflessi violacei, profumo vinoso e dal gusto secco, leggermente tannico ma con retrogusto gradevole e armonico.

Vinificato in rosso con macerazione delle bucce e fermentazione mediante l’ inoculo di lieviti selezionati.

Dopo 3-4 giorni di fermentazione si effettua con un travaso la separazione delle bucce dal chiaro che prosegue in vasca di fermentazione secondaria; ultimata la fermentazione si esegue il travaso e la successiva pulizia del vino tramite centrifugazione e/o filtrazione.

Il Punta Frattina Sangiovese Ravenna Indicazione Geografica Protetta si accompagna bene con arrosti e carni alla griglia.

Da servire sui 18-20°C circa.